INGV: tweet e magnitudo più veloci ma senza compromettere la qualità

Dal 4 settembre l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha rivoluzionato il proprio account Twitter andando ad adottare un nuovo modo di comunicare che privilegia la rapidità delle informazioni. Infatti, in occasione di un evento sismico di magnitudo superiore a 3, viene inviato e pubblicato un tweet automatico con la stima dell’epicentro e della magnitudo. A questo segue poi un tweet con la revisione dei dati svolta dai sismologi di turno. A poco più di due mesi siamo curiosi di sapere come sta andando questa sperimentazione e facciamo il punto con Emanuele Casarotti, ricercatore dell’INGV. Continua a leggere

Polizia Locale e Social Network: l’esperienza “da copiare” dell’Emilia Romagna

Foto di @pmromagnamarina

In occasione de “Le Giornate della Polizia Locale” che si sono svolte a Riccione dal 20 al 22 settembre, la Regione Emilia Romagna ha organizzato un panel dedicato ai social network per la polizia locale dal titolo: “Gli utilizzi possibili dei social network per la polizia locale: comunicazione, monitoraggio del territorio e strumento d’indagine” con gli interventi di Pierpaolo Marullo, Comandante della Polizia Locale di Riccione, Misano Adriatico e Coriano; Marco Luciani, Vice Commissario della Polizia Locale di Milano; Davide Golfieri, Commissario superiore della Polizia Locale dell’Unione Terre d’Argine e moderato da Alessandro Scarpellini Comandante della Polizia Locale dell’Unione Rubicone e Mare. Continua a leggere

App per le emergenze? Ripartiamo superando i confini europei con PEMEA

Più volte ho espresso il mio parere e le criticità sullo sviluppo e utilizzo di applicazioni per smartphone per le emergenze: non sempre sono user friendly, hanno bisogno di wifi o rete 3G per funzionare, in più sono spesso vincolate ad estensioni territoriali, per esempio funzionano per un Comune, una Provincia o una Regione, perdendo così la loro funzione di servizio per chi viaggia o si sposta spesso. [Qui il mio articolo su Emergenza 2.0 dedicato alle app di emergenza]. Continua a leggere

Cara #allertameteoTOS, c’eravamo tanto amati ma…

***SPOILER: nell’articolo non troverete le risposte che cercate***

Sono alcuni giorni (ok, già un paio di settimane) che sto lavorando a questo articolo: una analisi (o forse più una riflessione personale) sull’uso attuale dell’hashtag #allertameteo con la geolocalizzazione (per esempio #allertameteoTOS, #allertameteoER…) da parte degli account Twitter della pubblica amministrazione e nello specifico di una selezione di circa dieci account di Comuni (di piccole e grandi dimensioni) e Province toscane. Continua a leggere